Canottieri Milano

Dieci settimane di esperienza sportiva all’aperto, in una delle Società sportive storiche di Milano, dove respirare insieme aria di agonismo e di famiglia

Mente e corpo

Nell’era iper tecnologica madre degli iGen, dei social e dei Gamer l’interazione faccia a faccia e l’attività fisica potrebbero sembrare del tutto obsoleti.

Noi siamo convinti, invece, che mai come oggi affiancare lo sport alla vita ‘mediata’ sia più che indispensabile. L’attività motoria fa circolare ‘energia mentale’ con importanti benefici sia sul corpo che nella mente

L’ accumulo di tensioni, lo stress, non sono caratteristiche esclusive dell’età adulta, anche gli adolescenti, spesso, fanno il pieno di questa ‘scoria tossica’ che impedisce all’energia di circolare e e svolgere il suo lavoro benefico. Lo sport non solo elimina questi effetti ma canalizza la rabbia e l’aggressività che si  ferma nel nostro corpo , accelera il metabolismo e migliora molte funzioni del nostro organismo.

Lo sport e il gruppo e il confronto ci permettono di ricominciare ogni mattina con il nostro cervello carico e ricettivo pronto a stare al passo con il mondo che ci circonda, che corre veloce.

Durante i camp estivi, i ragazzi, ospiti della storica Canottieri, inviati dal Comune e dai partner Cuore di Zuppa va alle medie hanno potuto sperimentare per una settimana (i più meritevoli anche più di una) l’esperienza Camp Sport2, frequentando lezioni di canottaggio, sport acquatici e tennis.

Canottaggio

Canottaggio alla Canottieri Milano

E’ importante sapere che i ragazzi devono prendersi cura della barca: smontarla e montarla, metterla in acqua e tirarla fuori e infine pulirla. Occorrono attenzione, cura e concentrazione.

In mezzo a queste attività vi è lo sforzo fisico, quello vero fatto di remate che per essere efficaci devono seguire uno schema motorio preciso e codificato (partenza gambe tese schiena indietro e pugni al petto da qui: 1 stendo braccia 2 ruoto busto 3 piego gambe e vado con sedere verso talloni. Entro con pala in acqua e spingo 1 gambe 2 busto 3 braccia) che richiede un’elevata soglia attentava finalizzata e con obiettivo specifico.

Si tratta di uno sport individuale (singolo) ma anche di squadra (2x, 4x, 8+); il che completa il quadro con una forte componente di socializzazione e di dinamiche di gruppo primario.

Sport acquatici

Canottieri Milano – Sport acquatici: nuoto, pallanuoto, tuffi

Il comune denominatore di tutte queste discipline è l’acqua, elemento in cui tutti noi vorremmo immergerci e rifugiarci nel rumore ovattato per sentirci cullati e concentrarci solo su noi stessi.

E’ risaputo che il Nuoto abbia effetti benefici su postura, benessere fisico e sviluppo psicomotorio. Noi aggiungiamo anche l’enorme valore educativo che solo uno sport individuale può dare. La  sfida è con se stessi e con il tempo: imparare a muoversi nel modo più veloce possibile in un elemento così diverso da quello in cui siamo abituati a camminare e a respirare.

La Pallanuoto è uno sport  acquatico e di squadra; tutto quello che si è detto per il nuoto resta valido e ci aggiungeremmo l’elemento gioco di squadra, obiettivi comuni e collaborazione.  Parliamo di Gruppo primario in cui si entra per accettazione di regole condivise e cui si impara a collaborare e ha gestire vittorie e sconfitte.

I Tuffi sono lo sport acquatico che usa l’elemento liquido solo come punto di arrivo; è una disciplina in cui sono la preparazione fisica e la concentrazione sono determinanti. Abilità ginniche, evoluzioni aeree e entrata in acqua sono le fasi comuni  del tuffo dal metro, dai tre metri dai cinque e dalla piattaforma di dieci metri. Il valore formativo dei tuffi viene completato nelle competizioni dalla valutazione a punteggio da parte dei giudici della prestazione.

Tennis

Canottieri Olona – Tennis

Finiamo con lo sport più conosciuto e praticato tra quelli che abbiamo citato. Parliamo di un gioco, motivazione primaria allo sport; parliamo di un gioco individuale o di squadra. Coordinazione oculo-manuale e tattica di gioco la fanno da padrona, completate da fair play e gestione della sconfitta fanno del tennis uno sport ideale per la formazione psicofisica dell’individuo.